Home > Consigli per i cuccioli > Come comunicano i cani

COME COMUNICANO I CANI?


Sapere come comunicano i cani ci dà l'opportunità di capirli e far loro capire cosa ci aspettiamo che facciano
Spieghiamo come i cani Cobberdog Australian Labradoodle i si relazionano e comunicano

Suggerimenti per comunicare con il nostro cane

1. Cattura la loro attenzione: Non ha senso cercare di comunicare con il nostro Australian Cobberdog se non abbiamo attirato la tua attenzione prima. Per fare questo, useremo il suo nome o un gesto per farlo.

2. Decidere quali parole useremo: Sebbene i cani siano animali molto intelligenti, hanno difficoltà a differenziare le parole con una fonetica simile. Per questo motivo è sempre consigliabile impostare parole molto specifiche e brevi per ciascun ordine e accompagnarle con un gesto visivo specifico.

3. Usa il rinforzo positivo: Lo strumento migliore per il nostro cane per associare parole e capirci è il rinforzo positivo. Ogni volta che diciamo una parola o segnaliamo un ordine al nostro Australian Cobberdog e agisce di conseguenza, dovremmo premiarlo. I cani imparano molto più velocemente se vengono premiati.

4. Sviluppare la tolleranza alla frustrazione e riflettere: Se stiamo cercando di comunicare qualcosa al nostro cane e non siamo in grado di farci capire, è consigliabile fermarsi e pensare a ciò che sta accadendo. Da un lato, non possiamo aspettarci che il cane capisca qualcosa che non ha mai imparato o non gli abbiamo insegnato. D'altra parte, se il cane sa in anticipo cosa vogliamo chiedergli e non riusciamo a farci ascoltare, dobbiamo pensare a ciò che ci sta influenzando in modo da non essere efficaci. Sgridarlo o punirlo è del tutto sconsigliabile.  

5. Ripetere: È importante rafforzare continuamente quelle parole e quei gesti che usiamo per comunicare con il cane, poiché la mancanza di pratica può far dimenticare al cane il significato di ciò che stiamo cercando di comunicare.

6. Osserva la risposta: Sebbene i cani non parlino, ci rispondono attraverso gesti del corpo. Qualunque sia la risposta del nostro cane, sarà importante cercare di scoprire cosa significhi poiché può darci indizi per sapere se il nostro cane capisce cosa stiamo dicendo, se lo sente come qualcosa di positivo o negativo, o sapere perché non fa ciò che gli stiamo chiedendo.


COMPRENDERE IL NOSTRO AUSTRALIAN COBBERDOG

Per comunicare con il nostro cane è necessario essere in grado di capirlo. Comprendiamo il nostro cane quando siamo in grado di percepire tutti i suoi gesti e movimenti corporei per acquisire la massima informazione sui suoi tratti caratteriali, sul suo stato emotivo e, soprattutto, sulle sue intenzioni al fine di anticipare e agire di conseguenza.

Alcuni degli stati emotivi che il cane esprime meglio con il suo corpo sono i seguenti:

RILASSATO E ACCESSIBILE

Di solito quando un cane è rilassato e calmo, chiunque può notarlo a causa della sua postura rilassata e dell'espressione neutra sul suo viso. Le sue orecchie saranno nella posizione normale, la coda sarà piuttosto bassa, la bocca leggermente aperta e la lingua sporgerà, e il suo corpo in generale non sembrerà piegato o allungato. Forse i suoi occhi sono socchiusi e i muscoli del collo e del muso si vedranno rilassati. Il cane è rilassato e non si sente minacciato dall'ambiente circostante e può interagire con esso.

GIOCOSO

L'invito di base di un cane che vuole giocare è inchinarsi flettendo le zampe anteriori piegando metà del suo corpo, mentre le zampe posteriori sono tenute in alto. La sua coda sarà sollevata e si sposterà da un lato all'altro mentre la sua bocca rimane aperta con la lingua fuori. Questa postura può essere accompagnata da un abbaiare eccitato o attacchi e ritiri giocosi. Questa serie di segnali canini può essere utilizzata come una sorta di segnale per indicare che qualsiasi precedente comportamento teso non è compreso come una minaccia o una sfida.

ATTEGGIAMENTO DOMINANTE

Un cane che si sente sicuro di sé, se sta cercando di esercitare un qualche tipo di autorità o di dominare un altro cane, proverà ad apparire all'altro il più corpulento e forte possibile, con le orecchie sollevate, la testa e il collo raddrizzati e il corpo in generale leggermente arcuato e completamente in tensione. Se alza anche la coda, aggrotta le sopracciglia e fa vedere i denti, non sta solo esprimendo il suo dominio sociale, ma sta anche inviando un messaggio ad altri e potrebbe reagire se messo alla prova.

SENSAZIONE DELLA MINACCIA

Quando un cane ha paura ma non è sottomesso e può reagire negativamente se messo alla prova. Si fa vedere con il pelo alzato, corpo abbassato, orecchie sulla schiena, naso arricciato, mostra i denti, tira le labbra indietro e la coda tra le gambe. Un cane generalmente dà questi segnali corporei canini quando si trova faccia a faccia con la persona o l'animale che lo minaccia.

ALLERTA

Se il cane ha notato qualcosa di interessante, o qualcosa di sconosciuto, userà segnali corporei nel momento di stare all’erta e prestare attenzione finché esamina la situazione che lo circonda e determina se c’è una possibile minaccia o se deve reagire. Questi segnali solleveranno la base delle orecchie per captare il suono e annusare brevemente. Probabilmente starà in piedi e le sue gambe saranno tese e il suo corpo leggermente inclinato. Fisserà attentamente l'elemento che suscita il suo interesse, la sua bocca rimarrà chiusa e la sua coda sarà orizzontale (non irta) facendo piccoli movimenti da una parte e dall'altra. Potrebbe muovere la testa da un lato all'altro se sente un suono che gli suscita molta curiosità.

PAURA

Il cane che ha paura farà la faccia a cucciolo cercando di essere il più tondo possibile, con le orecchie indietro, la fronte morbida, cercando di leccare la minaccia e il suo contatto visivo sarà indiretto. Il corpo sarà abbassato, la coda tra le gambe e potrebbe sollevare una gamba. Questi segnali sono progettati per placare l'individuo che ha uno status sociale più elevato rispetto a lui o ai cani che considera una potenziale minaccia, al fine di evitare ulteriori sfide o conflitti.

SOTTOMISSIONE

Il cane indica la sua totale resa e sottomissione quando si gira sulla schiena, chiude parzialmente gli occhi, gira la testa di lato evitando il contatto visivo, la coda la nasconde verso la pancia, le orecchie indietro e potrebbe urinare. Il cane sta cercando di dire che accetta la sua condizione minore umiliandosi a un rango più alto di lui o alla minaccia che sente sperando di evitare uno scontro fisico.

STRESSATO

Se il cane è stressato, ansioso, turbato o preoccupato, sia per motivi sociali che per l'ambiente che lo circonda, abbasserà la coda, tirerà indietro le orecchie e abbasserà il corpo. Può anche restare senza fiato e le sue pupille potrebbero essere dilatate. Questi segnali, tuttavia, sono una "trasmissione" generale del suo umore e non vengono specificamente comunicati a nessun altro.

I SEGNALI DEL CANE STRESSATO

Quando i cani iniziano a stressarsi, possono manifestarlo in molti modi diversi. I cani sono stressati in situazioni di paura, dolore o disagio. Possono essere stressati quando ci arrabbiamo, quando li correggiamo, quando gli eventi accadono a gran velocità e, in generale, quando sentono di non essere in grado di risolvere una situazione. È molto importante sapere come riconoscere i segnali emessi dal cane che si stressa per misurarne il grado di stress e, se necessario, invertire la situazione e riportarla in uno stato neutro. 

Se un cane vive con alti livelli di stress su base continua, avrà problemi gastrici, allergici e cardiaci. I loro meccanismi di difesa saranno più veloci e più violenti quando affrontano situazioni stressanti e il loro meccanismo di difesa sarà probabilmente attivato prima di altri individui. Cioè, reagirà in modo eccessivo. 

Anche se dobbiamo evitare a tutti i costi che questi segnali di stress si ripetano spesso e diventino un grave problema di salute per il nostro Australian Cobberdog, è importante non proteggere troppo il cane dallo stress. Attuare situazioni che provocano stress nel nostro cane in modo progressivo e controllato è positivo, poiché esercita la sua tolleranza allo stress e lo rende un cane più versatile per qualsiasi tipo di circostanza. Se ci occupiamo di qualsiasi segno di stress, renderemo il nostro cane incapace di sopportare qualsiasi tipo di richiesta.

Ragioni per cui un cane si stressa

  • Le minacce dirette (da cani e umani).
  • Violenza, rabbia o aggressività nel loro ambiente.
  • Correzioni al guinzaglio, spingerlo a sdraiarsi, trascinalo.
  • Eccessive esigenze quotidiane o di allenamento.
  • Troppo esercizio fisico.
  • Poca attività.
  • Fame o sete.
  • Eccessivo freddo o caldo.
  • Dolore e malattia.
  • Rumore eccessivo.
  • Solitudine.
  • Giochi che aumentano la sua eccitabilità.
  • Impossibilità di rilassarsi, perché sempre disturbato.
  • Cambiamenti improvvisi.

Segni di stress

  • Mostra iperattività.
  • Reagisce eccessivamente a eventi e situazioni.
  • Si gratta.
  • Si morde da solo.
  • Mostra un comportamento distruttivo mordendo gli oggetti nel suo ambiente.
  • Abbaia, ulula o geme.
  • I suoi muscoli sono tesi.
  • Trema.
  • Si lecca insistentemente.
  • Cerca di mordersi la coda.
  • Apparente mancanza di salute.
  • Mancanza di respiro, agitazione.
  • Perdita di concentrazione, si concentra solo per brevi periodi di tempo.
  • Trema.
  • Perde l'appetito
  • Presenta allergie.
  • Si comporta in modo aggressivo.

Informazioni e domande sugli Australian Cobberdog

Contatto