Home > Cura e manutenimento del Australian Cobberdog > Come prendersi cura dell'igiene del mio cane adulto

COME PRENDERSI CURA DELL’IGIENE DEL MIO CANE ADULTO?


Il mantenimento del nostro Australian Cobberdog adulto è un compito molto importante per il cane perché in questo modo mantiene un'igiene adeguata e un buono stato di salute
Ti forniamo le linee guida per l'igiene del cucciolo di Australian Cobberdog Labradoodle

Scopri come mantenere il Australian Cobberdog adulto

Negli adulti, il compito del mantenimento in casa è molto semplice se il nostro cane è socializzato con i prodotti che useremo e con la manipolazione che faremo. Se abbiamo mantenuto il Australian Cobberdog nella sua fase da cucciolo, non avremo alcun problema. Se quando iniziamo a fare il mantenimento il nostro cane è già adulto, dovremo avere più pazienza e creare l'abitudine di una routine fino a quando non si abitua e il mantenimento è considerata per il cane come un'ulteriore attività nella sua vita quotidiana.

Il mantenimento è necessario per motivi di igiene e salute e questi sono momenti in cui il nostro cane sente che ci stiamo prendendo cura di lui, qualcosa per cui ci ringrazierà sempre. Inoltre, se lo portiamo dal toelettatore, i professionisti della toelettatura del cane che lo tratteranno rileveranno in meno di un minuto che la famiglia del cane fa un buon mantenimento e il cane godrà di più della sessione di toelettatura che non consisterà in una rissa contro i nodi, qualcosa di non molto piacevole per il cane, ma sarà una piacevole spa.

Poiché questo è qualcosa di necessario e che dobbiamo fare spesso, l'ideale è associare il mantenimento del cane a qualcosa di molto positivo. Premiarlo quando finiamo i processi che meno gli piacciono o combinare la spazzolatura con i momenti di coccole è un buon modo per il nostro cane di amare questo momento e di essere sempre disposto a lasciarsi curare. 

Il video che spiega passo dopo passo come è il mantenimento a casa del Australian Cobberdog adulto

Ogni quanto devo fare il mantenimento del pelo?

L'ideale per il nostro cane, che sia un cucciolo o un adulto, è fare il mantenimento del pelo ogni giorno, subito dopo la sua ultima passeggiata. È in quel momento che creeremo l'abitudine in modo sistematico per mantenerlo e avere quei minuti di connessione con il nostro cane. Tuttavia, il ritmo della vita spesso non ci consente di dedicargli questo tempo quotidianamente, in questi casi è sufficiente eseguire il mantenimento del pelo due o tre volte alla settimana. Naturalmente, nei cuccioli si consiglia di farlo ogni giorno per raggiungere così una perfetta socializzazione.

Ecco come viene eseguita la routine igienica del Australian Cobberdog adulto

Il mantenimento del Australian Cobberdog adulto è molto simile al mantenimento del cucciolo, la grande differenza è il cambio di pelo da cucciolo ad adulto che il nostro cane sperimenta in circa 5-6 mesi. Con il pelo adulto, si dovrebbe porre maggiore attenzione durante la spazzolatura per evitare nodi
Ti forniamo le linee guida per l'igiene del cucciolo di Australian Cobberdog Labradoodle

Il luogo
Per cominciare, in questo caso la cosa più appropriata è posizionare il nostro cane su una piattaforma che ci permetterà di lavorare in modo confortevole. Se c'è stata una socializzazione corretta, il cane sarà calmo sulla piattaforma e possiamo lavorare in modo appropriato.

Gli occhi
La pulizia degli occhi è molto utile per rimuovere le cispe e lo sporco nella zona degli occhi e può essere eseguita tutte le volte che è necessario. Applicheremo il prodotto in una garza pulita, apriremo i peli del cane e puliremo dal condotto lacrimale verso l'esterno e rimuoveremo le cispe, prevenendo così la tipica dermatite che il nostro cane potrebbe soffrire in quella zona o possibili infezioni. Per ogni occhio useremo una garza diversa che sarà sempre nuova per evitare contagi nel caso in cui un occhio abbia la congiuntivite.

Le orecchie:
Puliremo le orecchie con un prodotto otico che si estenderà direttamente nei condotti uditivi dopo aver spostato orecchie e peli. Con le mani lo massaggeremo con l'intenzione che il prodotto detergente penetri nell'intero condotto uditivo. Il massaggio deve essere delicato, normalmente è qualcosa che piace ai cani. Infine, introdurremo una garza nelle orecchie per estrarre il prodotto detergente in eccesso. Quando puliamo le orecchie, dobbiamo guardare il colore e l'odore di quest'area per prevenire il rischio di otite. Se ha un cattivo odore e il cerume è molto abbondante e ha un colore marrone molto scuro, dovremmo portarlo dal veterinario poiché potrebbe essere un'otite. La pulizia dell'orecchio deve essere eseguita con un detergente per le orecchie ogni 7-10 giorni, tuttavia se vogliamo mantenere l'orecchio libero da cerume e impurità, nei giorni in cui non applichiamo il detergente per le orecchie possiamo pulire le orecchie con una garza facendola passare attraverso il padiglione auricolare e l'interno del condotto uditivo. È assolutamente sconsigliato utilizzare salviettine umidificate per pulire le orecchie, invece della garza, poiché l'umidità è nemica delle orecchie sane.

La spazzolata
La spazzolatura nell’adulto si esegue con una spazzola dalle setole morbide e corte, però consistenti, a differenza dei cuccioli con cui si usa il pettine. L'obiettivo della spazzolatura è quello di aprire tutti i peli arruffati in modo che la pelle del cane possa traspirare. I peli arruffati non permettono di vedere la pelle quando vengono aperti con le mani, un mantello ben spazzolato lo fa. È importante mantenere una routine per spazzolare per non lasciare mai alcuna area, ad esempio partendo da dietro a davanti. Spazzoleremo delicatamente strato per strato, sollevando il cane e assicurandoci che il nostro cane non abbia nodi. I nodi sono scomodi per loro e possono causare problemi alla pelle. Se troviamo un nodo, con la spazzola lo apriremo fino a quando non sarà completamente rimosso. Nel caso in cui il nodo persista, dobbiamo aprirlo con le dita e quindi passando il pettine di metallo saremo in grado di eliminarlo.

Controllo dei nodi con il pettine
Il pettine in metallo serve a monitorare l'assenza di nodi e aiuta anche a rimuovere i resti di cibo e lo sporco fine che non possono essere afferrati con la spazzola a denti larghi. Viene fatto dopo aver spazzolato allo stesso modo, sollevando i peli già aperti e pettinandoli strato per strato. Quando rileviamo un nodo, dobbiamo inserire la punta del pettine nella radice del nodo ed estrarlo, aiutandoci con le dita per aprire i peli, se necessario. È anche molto utile per rimuovere spighe o resti di piante che possono aderire ai peli del cane e che non si afferrano con la spazzola a denti larghi. Sebbene il pettine sia molto importante, con i Australian Cobberdog adulti è necessario passare sempre prima la spazzola che ha il compito di aprire i peli del cane. Se non viene fatto nell'ordine corretto e andiamo direttamente al pettine senza spazzolare, la pelle del cane soffrirà perché provocheremo molti strappi e ci vorrà molto tempo per pettinargli tutti i peli.

TROVA PIÙ INFORMAZIONI SULLA CURA DEL AUSTRALIAN COBBERDOG

Informazioni e domande sugli Australian Cobberdog

Contatto